Santa Maria della Salute

La chiesa di Santa Maria della Salute rappresenta, con il suo splendido portale gotico, un vero gioiello dell’arte decorativa del XIV secolo della città di Viterbo.  Venne costruita nella prima metà del 1300 per volontà di Maestro Fardo di Ugolino, appartenente alla congregazione dei notai. La facciata rettangolare è in bicromia rosa e bianca con una fascia superiore a losanghe e dal portale strombato con l’alternarsi di piastrini lisci e tortili. Sugli stipiti del portale vi è un tralcio di vite che circonda dei medaglioni in marmo con raffigurate le Opere della Misericordia, a sinistra quelle corporali a destra quelle spirituali. La chiesa è a pianta  quadrilobata con copertura a volta quadripartita con costolature che delimitano archi di inquadramento a tutto sesto. Attualmente è di proprietà dell’Ordine degli Avvocati di Viterbo che dal 2009 l’ha concessa in comodato d’uso all’associazione Archeotuscia Onlus di Viterbo con il fine di curarne la valorizzazione e la fruizione turistica.

 

APRI DESCRIZONE