CASTEL D’ASSO

La città e la necropoli etrusca di Castel d’Asso si estendono a circa 8 km ad ovest di Viterbo sul proseguimento della strada che conduce alle Terme dei Papi. L’area  archeologica , che comprende sia i resti di un castello medievale edificato sulle rovine dell’antica città etrusco romana di Axia, che la necropoli monumentale di tipo rupestre, è ricca di testimonianze che vanno dal periodo etrusco al medioevo.   In un ambiente estremamente suggestivo, si ha  una grande concentrazione di esempi di tombe rupestri del tipo a semi dado con finte porte e vano di sotto facciata, che vanno dal IV al II sec. a.C., prime tra tutte la Tomba Orioli  (II sec.a.C.) con la camera lunga ben 17 metri e 67 sepolture del tipo a fossa e la Tomba Grande (III sec.a.C.), la più ampia in assoluto tra le tombe a dado delle necropoli rupestri esistenti in Etruria.

 

APRI DESCRIZONE